Home » , » Misfits: prima (e ultima) impressione

Misfits: prima (e ultima) impressione

By Simone Corà | martedì 1 febbraio 2011 | 13:00

Sono reduce da una tremenda esperienza televisiva e dovete condividere il dolore con me.


Misfits, questo palo di frassino infilato in luoghi innominabili da poco trasmesso su Fox, racconta di un gruppo di ebeti dotati di clamorosi, sconvolgenti superpoteri come immortalità (!!!) e lettura del pensiero (!!!): wow! In America c’è No Ordinary Family e il vomito ancora mi solletica il gargarozzo pensando a Micheal Chiklis bravo e buono e tenero papà di famiglia, però dico, ehi, Misfits è una serie inglese, gli inglesi fanno Doctor Who, e viene facile fare dei collegamenti. Grosso errore, e non solo perché Misfits fa schifo, ma perché trovo così tortuoso e complesso immaginare come la serie possa aver avuto tali, ottimi consensi, garantendosi una seconda e una probabile terza stagione, quando basta questo immondo, sudicio, rivoltante pilota per sbattere la testa contro un vetro e preferire di gran lunga l’autoflagellazione alla visione del secondo episodio.

Cinque personaggi orribili, figure talmente standard, mediocri e volgari nel tratteggiare la realtà di cui vorrebbero dare originale visione, da essere IRRITANTI alla seconda scena: una zoccola che fa POMPINI alle bottiglie, un negro che faceva l’atleta ma ora si DROGA, un emohitlerianogay che non parla e che ha INCENDIATO una casa, un’altra zoccola però questa un poco DARK anche se bionda, e infine lui, Nathan Young, un logorroico LADRUNCOLO interpretato da un insopportabile, molesto, assolutamente insulso e inadeguato Robert Sheehan. E il Guardian recensisce così: “Misfits crea qualcosa di nuovo mostrando persone vere e non il classico stereotipo del ragazzo con comportamento antisociale”.

:-|

Questi deficienti sono deficienti difficili, affidati ai servizi sociali per i crimini commessi, e sono seguiti da un negro educatore che urla tipo sergente militare per ottenere ORDINE e RISPETTO ma che non ha nulla in contrario a un UNICO spogliatoio per maschi e femmine e ad abbondanti scollature esibite sfacciatamente.

:-|

Dunque, succede che cadono dei chicchi di grandine grandi quanto un cassonetto e fanno cose adeguate a dei chicchi di grandine giganti, come schiacciare macchine, distruggere strade e fracassare case. I nostri si salvano scappando per le vie di una città che scopriamo essere TOTALMENTE deserta, manco un’auto che gira, un passante, un cane abbandonato – vi prego, facciamo una colletta per ingaggiare delle comparse! I cinque disgraziati vengono colpiti da un fulmine (!!!) e ci guadagnano i poteri, fortunati loro. Il giorno successivo, però, NESSUNO si chiede cosa possa essere successo, né cosa diavolo fosse quella grandinata: evidentemente simili chicchi di grandine sono cose di tutti i giorni, e ora so che, se un giorno andrò in Inghilterra, dovrò portarmi dietro un’armatura. Su tutti svetta l’assoluta indifferenza del sergente-educatore, che a causa di un super chicco ci ha rimesso la macchina, ma lui si è trasformato in uno zombi corridore con tanto di lenti a contatto bianche che, ehi, mai nessuno negro-zombi aveva sfoggiato nei film di zombi.

:-|

Concentriamoci sui risvolti psicologici dei poteri acquisiti. Kelly legge il pensiero come Sookie in True Blood ed è forse, azzardo con gran coraggio, anche più brutta della Paquin. Un plauso all’inventiva, non era facile architettare un simile potere e sconfiggere lo strapotere visivo della protagonista della serie vampirica. Kelly è un po’ così, stordita, confusa, e il suo fidanzato, tutto arrapato ma che lei sta ignorando, fa pensieri come “tira fuori le tette” e “perché non facciamo sesso?” e “forse pensa che non sia bravo” e “forse ha un altro” ed è tutto preoccupato e intesito, e quando lei reagisce colpendolo PER SBAGLIO in faccia, lui urla: «È finita! Sei pazza! Mi hai rotto le palle! E dire che ti amavo! Ti avevo anche regalato l’anello!»

:-|

Nathan invece torna a casa, che la super grandine ha straordinariamente risparmiato come – lo scopriamo ora mentre regista e sceneggiatore fanno finta di niente – QUALSIASI ALTRA COSA (non ci sono danni, da nessuna parte!), e sua madre lo butta fuori perché, riassumendo senza nulla togliere al complesso quadro psichico ideato da mr Howard Overman, è un ROMPICOGLIONI.

:-|

Abominevole nel susseguirsi degli eventi, tragico nello strutturare sequenze di causa/effetto prive di qualunque logicità, sconcertante nella povertà dialogica, si permette addirittura un’epica immagine conclusiva che distorce totalmente il senso che questo pilota cerca di suggerire. Doppiato con il culo, ché ovviamente io devo guardarlo nel solito, disgustoso doppiaggio italiano perché Sky NON SA COSA SIA il timing dei sottotitoli, sono morto dopo quindici minuti e sono arrivato in fondo per inerzia.

37 commenti:

  1. Non sono riuscito a guardarlo, dopo aver letto la trama del primo episodio. Bisogna riconoscerti un certo coraggio :) o forse ti sei accorto pure tu che col 2010 tutti i telefilm fanno tanto più schifo. Ma tanto :(

    RispondiElimina
  2. Ahah, ma solo a me tutto sommato invece piace? Solo ho perso una puntata e già non ci capisco più niente, maledette serie non autoconclusive!

    Simone

    RispondiElimina
  3. Mah, probabilmente ci darò un occhiata anche perchè di solito le serie inglesi sono abbastanza ben fatte.Ma da come ne parlate questa potrebbe essere la prima serie UK a deludermi.

    RispondiElimina
  4. mi sa che hai scoperto che scrivendo tette culo e pompini arriva più gente sul tuo blog :)))

    e io voglio aiutare la tua causa:
    tette misfit
    pompini misfit
    culo misfit

    ora vedrai
    arriveranno qui i fan di misfit e ti faranno un culo come l'ego di giur.

    RispondiElimina
  5. e dire che me ne hanno parlato bene! ora mi dovrò guardare un paio di episodi per sputtanare pubblicamente questi folli.

    RispondiElimina
  6. vabbè che io sono un fan assoluto della serie (per me la più divertente e geniale venuta fuori negli ultimi anni), ma con tutta la spazzatura che c'è in tv mi sembra un po' ingiusto definire questo spazzatura
    comunque oh de gustibus

    RispondiElimina
  7. Visto i primi due episodi, buchi enormi nella sceneggiatura, vero, ma mi riservo il giudizio conclusa la visione della prima serie.
    Per ora mi limito a dire che le tette della ragazza di colore sono strepitose. E anche le chiappe. Così aumenti le visite, come dice giustamente gelo! Ciaunz

    RispondiElimina
  8. no, cioè: non vorrete davvero farvi influenzare dall'opinione di questo degenerato che definisce brutta la paquin?

    RispondiElimina
  9. Confermo che non capisci una ceppa. Misfits è bellissimo!

    RispondiElimina
  10. @ Matteo: vero, una bruttura dietro l'altra a parte la quinta serie del Doctor e la seconda di Sons of Anarchy (anche se è del 2009, ma in Italia è arrivata pochi mesi fa)

    @ Luigi: fallo, ti sfido! :-D

    @ Simone: no, tranquillo, non sei il solo, di assurdamente ottime recensioni ne è pieno il Web. :)

    @ Nick: c'è una raffinatezza, made in UK, un senso del ritmo, una capacità narrativa assai distante dalla rozzezza americana, ma in Misfits non ho trovato niente di niente.

    @ gelo: tette pompini culo!!!

    @ Piscu: come per Luigi, fallo, ti sfido! XD

    @ Marco: eh, guarda, per me davvero insopportabile, banalissima, infantile, ingenuamente presuntuosa, derivativa, inverosimile... e potrei continuare ad aggettivare a lungo. :)
    Potrei anche azzardare, dicendo peggior pilota mai visto, ma non sarei giusto, mi mancano così tanti pilota da vedere... ;)

    @ Gigi: oh, be', su quelle qualità son d'accordo anch'io!

    @ Vampiro: no, be', vattene, davvero, via, sciò, dopo questa affermazione ripudio la tua amicizia. ;)

    RispondiElimina
  11. @ Valentino: argomenta, maledetto! Anche se a te piace Grotesque il che è tutto dire... ;)

    RispondiElimina
  12. Bellissima serie. Geniale, davvero!
    Cioè, una figa stratosferica con il superpotere di far arrapare tutti i maschi che la toccano!
    Ma dove le prendono certe idee?!
    Sul serio, non si è mai vista, lo ripeto, UNA FIGA STRATOSFERICA CHE FA ARRAPARE I MASCHI!
    Geni, geni davvero.

    RispondiElimina
  13. Ahahah, vero, che super superpotere, puro genio!

    RispondiElimina
  14. Grotesque è un bell'esercizio di stile, come a Serbian Film (e Nekromantik 2 del resto). Sono pellicole che vanno lette per ciò che rappresentano (nel senso dell'atto).

    Misfits, dal canto suo, pur rappresentando una parodia del genere supereroistico, riesce ad accostarsi allo "sporco" del prodotto - soprattutto del testo - indipendente. La struttura è solida, semplice, a tratti scontata, ma la strada, quantomeno, è poco battuta nei serial. Mi diverte, cosa che House ha smesso di fare da 3 stagioni.

    RispondiElimina
  15. Sarà che sono partito dalla seconda puntata e mi sono perso il pilota, che ho recuperato (in parte) solo ieri sera, ma a me piace. Dico, anche il pirla che avrei massacrato di legnate fin dall’inizio sta – secondo me – pian piano sviluppando una sua economia nella trama. Sì, hanno poteri del cazzo e sono degli sfigati, ma è questo il bello. Poi, a me che sta sul culo il powerplay, non pare vero. Sono stupidi, antipatici e hanno poteri ridicoli o imbarazzanti (il mio preferito è il pervertito invisibile con problemi di autostima) e li guardo come Jane Goodall guarda gli scimpanzé: con tanta tanta curiosità.

    RispondiElimina
  16. secondo me non ci hai capito molto della serie.L'idea è proprio quella di essere dissacranti, di essere assurdi. Non ci sarebbe bisogno di una kelly bella,proprio la kelly truzza è funzionale alla storia. Poi mi pare di aver capito che hai visto la versione doppiata,beh nulla di più sbagliato. Le voci dei personaggi e i dialoghi sono parte integrante della storia. Il lavoro di doppiaggio è stato effettivamente molto carente.
    Ti consiglio, qualora non l'avessi ancora fatto, la versione in lingua originale che è tutta un'altra cosa.

    Dani

    RispondiElimina
  17. @ Valentino: quei film non sono film, sono pornografia. E' un'altra cosa.

    E su Misfits, certo, il grezzume lo si sente tutto, eccome, ma non c'è niente di solido, nel pilota non puoi dire che ci sia una buona struttura, cioè, cade una grandine di chicchi giganti e il giorno dopo è come se non fosse successa. Fantastico. Non è parodia, questa, non è giocare sugli stereotipi, non è nemmeno un qualcosa di scontato ma onesto, è semplicemente incapacità di scrittura.

    @ Dani: non è questione di capire o non capire. Come dicevo a Valentino, è ben evidente lo spirito di presa per il culo, il suo essere dissacrante, ma non c'è nessuna fondamenta a reggere questi elementi. Tu sai dirmi come sia possibile giustificare le bruttezze, gli errori, le contraddizioni, che ho evidenziato nel post?

    E poi, certo, ahimè so benissimo che il doppiaggio italiano è cosa SEMPRE da evitare, ma a volte non ho altri mezzi per guardare cose. Tuttavia, un prodotto non può essere brutto solo perché ha delle voci e delle intonazioni orribili. :)

    RispondiElimina
  18. Quando ho visto la prima puntata di Misfits, di sfuggita su Cielo, mi ha lasciata un po' interdetta e per alcune cose concordavo con la tua recensione... ma non so perchè da un lato mi incuriosiva...
    dopo che ho visto tutta la serie in lingua originale, i personaggi hanno preso forma e ora che ho finito anche la seconda serie mi è rimasto davvero un vuoto.
    Per certe cose è un po' surreale certo e alcuni protagonisti sono veramente irritanti, ma finalmente una serie un po' diversa e travolgente...

    Aspetto con ansia la 3° stagione non vedo l'ora che arrivi!!!
    e poi adoro quell'accento inglese!!!

    RispondiElimina
  19. Non sono d'accordo per niente.
    Dovresti dare un'occhiata agli altri episodi e poi esprimere un giudizio globale. La seconda stagione è migliore e ci sono dei rimandi di un certo tipo.
    Io ho visto poche serie in vita mia:
    -Lost 7/10
    -Dead Set 8.5/10
    -The Walking Dead 7.5/10

    Misfits 8/10

    Comunque anch'io ho scoperto da poco questo blog e sto iniziando a scrivere recensioni anche se con le dovute precauzioni.
    Non so ancora usarlo bene però l'idea non è male.

    RispondiElimina
  20. Midian, Sephora, cosa vi posso dire, se il pilota presenta falle così enormi, buchi di sceneggiatura e dimenticanze mostruose, non perderò mai altro tempo recuperando gli altri episodi. 50 minuti sprecati sono già troppi.

    E sulle altre serie che citi, eh, mi sa che siamo proprio distanti, come gusti: al di là del bellissimo Dead Set, Lost orribile e disumano nelle ultime due serie, che distruggono quanto di buono creato nella prime tre, mentre The Walking Dead abbastanza povero e noioso (molto ma molto meglio il fumetto, su un altro pianeta!) :)

    Comunque benvenuta, e buona fortuna con il tuo blog! :)

    RispondiElimina
  21. Se potessi ti darei un pugno

    RispondiElimina
  22. Le minacce degli anonimi! uuuu! XD

    RispondiElimina
  23. Secondo me serie belissima.
    L'ideale a chi piace l'humor nero.

    @ simone corà: se tu l'avessi guardata avresti (forse) capito meglio di che cosa tratta.

    vediamo un po' i personaggi (che tu hai descritto in maniera del tutto sbagliata), prima di tutto i loro poteri hanno a che fare con la loro personalità:
    tu dici una zoccola che fa pompini alle bottiglie, io dico una ragazza insicura che cerca di nascondersi dietro il suo fisico perchè ha paura di non essere accettata per quello che è. ed infatti lei ha il potere dell'attrazione fisica( ci stai arrivando o non ancora?)
    tu dici un "negro" (??? sei anche razzista per caso?) che faceva l'atleta ma ora si droga. nella serie lui dice che era la PRIMA volta che comprava la droga ed infatti ha il potere di tornare indietro nel tempo ( forse per correggere lo sbaglio che considera il più grande della sua vita, tu che dici,. . . no?)
    dopo arriva l'emohitlerianogay che ha incendiato una casa. si, voleva farlo ma NON ha incendiato la casa perchè ha visto che dentro c'era un gatto, quindi ha spento il fuoco. viene descritto come un ragazzo timido e talmente chiuso in se stesso da non aver nessun amico ( ed indovina un po'. . . ha il potere di diventare invisibile)
    poi secondo te c'è l'altra zoccola ( sinceramente non capisco il motivo per cui l'hai descritta cosi, forse perchè in realtà sei gay ed odi tutte le donne?)che nella serie confessa di esserci stata a letto con 4(quattro) ragazzi in tutta la sua vità (probabilmetne per te 4 sono già troppi).è una ragazza che ha avuto una vita difficile e non riesce a fidarsi delle persone, credo che sia questo il motivo per cui lei ha il potere di leggere nel pensiero.(....no?.....va be')
    ed infine il ladruncolo (perchè dice di aver rubato delle caramele?) e non sto neanchè a spiegare com'è andata perchè dovrei raccontare un episodio intero. è un ragazzo che fin da piccolo ha avuto un raporto difficile con il padre e mi pare giusto che una persona che ha paura che perfino il proprio genitore non noti la sua essistenza, abbia il potere dell'immortalità.

    detto questo vorrei farti notare che il genere fantasy e l'esagerazione della serie sono appunto per evidenziare e sottolineare i problemi attuali dei giovani.
    non è forse vero che viviamo in un mondo dopo (purtroppo) ci si nasconde o si punta solo sulla apparenza, non è forse vero che se uno si comporta diversamente dagli altri vieni considerato strano e di conseguenza viene evitato da tutti, non è vero che ogni giorno sempre di più sui tg vediamo bambini maltratatti che molto probabilmente da grandi avranno fobie e forti disturbi psichici?
    se uno si ferma a pensarci su, la serie non è poi tanto lontana dalla realtà.

    e un'altra cosa, visto che sei un aspirante critico, voglio dirti che NESSUN critico al mondo da dei giudizi guardando solo un episodio della serie oppure leggendo solo un capitolo di un libro. Se vuoi criticare la serie nessuno ti lo impedisce ma almeno guardala tutta (perchè è questo che fa un vero critico a prescindere dal fatto che l'opera gli piaccia o no) prima di esprimere dei giudizi che potrebbero essere infondati.
    invece cosi ti rendi . . . ridicolo e poco credibile.

    RispondiElimina
  24. "critico al mondo da dei giudizi"

    Dà si scrive con l'accento.
    Ale: meno telefilm scadenti è più letture.

    RispondiElimina
  25. chiedo scusa per gli errori, sono francese, non ho mai studiato la grammatica italiana, lo parlo solo perchè mia madre è italiana.

    RispondiElimina
  26. Caro Ale, magari avresti potuto anche solo leggere il titolo del post, prima di lanciarti nella tua controcritica.

    Non mi interessa vedere tutta la serie, ritengo il pilota il più BRUTTO pilota che abbia mai visto. Non mi interessa interrogarmi sui personaggi, sono così banali e stereotipati che mi hanno annoiato dopo pochi minuti (e grazie per la breve descrizione della società odierna, prendo appunti). Non mi interessa conoscere lo humor nero di questa serie tv, perché non mi fa sorridere PER NIENTE una storia così PIENA DI BUCHI in UNA SOLA PUNTATA.

    Per il resto, sì, sono razzista e misogino e omofobo e gay e mi piace sgranocchiare francesi.

    RispondiElimina
  27. Tesoro mio caro, deve essere davvero dura la vita per te, essere omosessuale e nello stesso tempo odiare te stesso per quello che sei.
    Non avevo capito che la tu acidità non è altro che un grido d'aiuto.
    il fatto che non sei al corrente dei problemi della società mi fa pensare che sei affetto anche da agorafobia.
    ma non preoccuparti, andrà tutto bene, il tuo tentativo di trasformare tutto in uno scherzo è già un notevole passo avanti, la battuta sui francesi mi ha perfino strappato un sorriso anche se pieno di tristezza e dispiacere per te.
    se mai vorrai sfogarti con qualcuno, fammi sapere.
    un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  28. Ah ah ah, fantastico, bello vedere come, una volta finite le argomentazioni sul telefilm e non avere altro modo per ribattere, cominciare con gli insulti.

    RispondiElimina
  29. Concordo in pieno con la recensione.....finito ora la prima stagione (in lingua originale), ok si lascia vedere e sicuramente c'è di peggio, ma tutti gli elogi che ho visto in giro su internet mi sono parsi un tantino esagerati considerando che la trama fa acqua da tutte le parti. Poi è chiaro che se uno vede 2 serie tv nella sua vita magari si innamora di Misfits, ma a mio parere c'è molto di meglio in giro....

    RispondiElimina
  30. Dalla recensione si evince che non hai capito molto di quello che hai visto, ma questo è un problema legato alle tue scarse facoltà, non al telefilm. Non c'è una sola affermazione corretta in tutto ciò che ho letto... una recensione talmente scadente da far sembrare Pino Farinotti il miglior critico cinematografico del pianeta!

    RispondiElimina
  31. Ahahahah, grazie del commento divertente, delle tue argomentazioni inappuntabili e soprattutto dell'attenta lettura del titolo del post.

    RispondiElimina
  32. Il mio commento è: a me mi piace. Pure la 3a stagione, che in italiano fa un po' cacare. La mia recensione è: mi piace perchè ce piace... Obiettivamente non è un capolavoro ma almeno è qualcosa di diverso nell'infinita galassia dei telefilm in cui viviamo... Qui a Triesticule si dice: "Xè cocolo!"...

    RispondiElimina
  33. Non sono troppo d'accordo con la tua recensione, perchè ho apprezzato molto la scelta dei personaggi, la loro storia.
    proprio per questo sono rimasta scioccata dalla 4 serie: (vista in lingua originale, devo dire merita sicuramente di più) nel senso che sono scomparsi tutti i personaggi! nathan se ne è andato già nella terza stagione, Kelly (che non potrà rientrare nel programma, per ironia della sorte, proprio per una condanna per rissa e 80 ore di servizi sociali), Simon, Alisha nella quarta. e Curtis se ne va a circa metà della quarta stagione. Trovo che questa "strage" di personaggi abbia rovinato un po' il programma...anche perchè i nuovi (tranne Rudy) sono ben lontani dall'essere "disadattati" e a parer mio con il programma centrano poco.

    RispondiElimina
  34. Tutti quelli che dicono che misfits fa cacare sono le stesse persone che poi passano le giornate a guardare amici e il grande fratello..invece di guardare solo le tette e il culo di Alicia (o la negra come la chiamate voi razzisti del cazzo) provate a accendere il cervello e capire le metafore e il significato che c'è dietro!
    ah ma a quanto pare se ve lo devo dire io vuol dire che siete troppo stupidi per capirlo e probabilmente anche dopo questo commento non ci arriverete..
    ciao sfigati!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La De Filippi è madrina del blog, non lo sapevi mica?

      Elimina