Home » , » Appleseed Ex Machina: lasciate in pace i manga di Masamune

Appleseed Ex Machina: lasciate in pace i manga di Masamune

By Simone Corà | lunedì 7 febbraio 2011 | 12:00


Da uno dei fumetti culto della fantascienza, Appleseed Ex Machina è il terzo tentativo di trasporre in immagini le complesse, visionarie, contortissime vignette di Shirow Masamune. Progetto voluto da John Woo, seguito diretto del precedente, bruttino Appleseed, e nulla avente a che fare con l’incolore OAV di metà anni Ottanta, Ex Machina peggiora le già scarse qualità del primo capitolo mostrando una storia semplicemente ispirata al manga originario, una storia fredda e banale alquanto difficile da vedere anche solo come pretesto per la meravigliosa resa grafica in CG. Cyborg ultrafighi, esoscheletri spettacolari, inseguimenti da togliere il fiato, sparatorie assurde e un sacco di esplosioni, insomma, ma io mica me le sono godute queste robe, neanche un poco…

2 commenti:

  1. Capiamo la difficoltà, anche noi ogni giorno cerchiamo faticosamente di tradurre in immagini le complesse visioni dei nostri inviati onirici.

    RispondiElimina
  2. Che storia. Onirica, oserei dire.

    RispondiElimina