Home » , , » Helloween - Straight Out of Hell (2013)

Helloween - Straight Out of Hell (2013)

By Simone Corà | venerdì 15 febbraio 2013 | 12:00


Ho sempre provato grande affetto per gli Helloween, sarà l’averli visto dal vivo tante volte, sarà la voce inconfondibile e carismatica di Andi Deris, sarà l’innesto dell’incredibile batterista Daniel Loeble, tante cose insomma che equilibrano la stronzaggine di Michael Weikath e dei suoi tiri tirannici – credo però che il leader maximo abbia visto giusto allontanando a suo tempo Roland Grapow e Uli Kush, gli album seguiti allo split, tolto il tiepido Rabbit don’t come easy, hanno mostrato una band costantemente in crescita, capace di sbriciolare la facile etichetta happy con un power metal sempre più robusto e roccioso, genere che attualmente esiste giusto per loro.

Straight Out of Hell dunque conferma la qualità degli ottimi Keeper 3, Gambling with the Devil e 7 Sinners, con brani brevi ed energici sostenuti da un lato dallo screaming di un Deris che strizza al massimo la sua ugola e dall’altro dal tentacolare drumming di un Loeble che dà realmente una marcia in più alla band tedesca. Tredici canzoni mediamente veloci, refrain che ben si innestano tra la vecchia e la nuova scuola senza mai risultare troppo gai, riff sicuri e massicci, melodie come sempre perfette e memorizzabili dopo il primo ascolto. Nabatea, World of War, From the Stars e la title-track sono esempi eccellenti di come dovrebbe suonare il power, da troppi anni divenuto genere limitatissimo e ridicolo quando basterebbero poche, semplici intuizioni per tirare fuori brani decisi e orecchiabili – che nel metal, diciamocela tutta, non è certo cattiva cosa. E se gli Edguy si sono spostati verso l’hard rock, i Blind Guardian sono ingarbugliati in cose complicatissime e ultrasinfoniche e i Gamma Ray fanno sostanzialmente cagare, gli Helloween continuano a rimanere fedeli al genere che in fondo hanno creato rinnovandolo e rinfrescandolo di disco in disco.


11 commenti:

  1. la svolta edguy me piase,ma io son un melodic hard rocker con tanto di gilet e camicia biance,che se no i Journey si incazzano.
    Ad ogni modo :mitici Helloween, non sono un grandissimo fan,ma la scuola tedesca mi piace. Potenza e gusto della melodia seppure in ambiti energici
    Eh,d'altronde come potrei stare senza i Bonfire,se volete vi canto River Of Glory ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, anche a me piace molto la svolta degli Edguy, che tipo a seconda dei momenti sono il mio gruppo preferito, sono assai più maturi e potenti e sembrano migliorare di disco in disco. Gli Helloween, in ambito power, sono più che altro gli unici che hanno ancora motivo di suonarlo.

      E ora vai, canta!

      Elimina
    2. http://www.youtube.com/watch?v=6Pf00HblX8A

      te la cantano loro direttamente,a quante lacrimucce

      Elimina
    3. Ma è meglio se la canta l'edicolante occhialuto! :-D

      Elimina
    4. ah,si potrei vincere il festival di san scemo!

      Elimina
  2. a me il power non piace molto e gli Helloween li ho seguiti sempre a una certa distanza...ora sto sentendo in sottofondo il video che hai postato e devo dire che il drummer mi piace...il brano un po' meno ma è al primo ascolto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, guarda, il power è un po' la mia guilty pleasure, ci sono cresciuto e continua a piacermi, ma sono proprio pochi pochi i gruppi meritevoli... E gli Helloween credo proprio siano davanti a tutti :-)

      Elimina
  3. ah è una band? Non li conoscevo :D

    RispondiElimina
  4. non è una band..è la band!! Che tira avanti con gloria dal lontano 1985 ad oggi! Certo..qualche album è stato criticato per il suo "distacco" dal genere (Esempio chameleon e pink bubbles go ape) Ma..io non scarterei questi due album.. li ascolto sempre volentieri cercando di non pensare al "genere" a cui dovevano attenersi!
    Gruppo a cui sono tanto affezionato e che continua a mantenersi sulla cresta dell'onda.
    da precisare..non mi sembra giusto dire che i Gamma Ray facciano cagare..sono un gruppo meritevole quanto gli helloween.. a me non piacciono tanto quanto le zucche di Amburgo..ma li metterei sempre alla second posizione..nella mia playlist. Quanto agli edguy..hanno avuto le pa**e di far qualcosa di diverso..amo il loro modo di agire.. e ne parla uno che per dirla tutt..ha apprezzato con gioia il best of "Unarmed". Calorosi abbracci :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, sai, i Gamma Ray avevano molto da dire negli anni passati, sia quando picchiavano duro sia quando hanno cercato di sperimentare, ma dopo Somewhere out in Space secondo me sono precipitati nell'happy metal più sempliciotto, e una roba come Land of the Free II non dovevano proprio farla.

      Gli Edguy, invece, sai, credo sia stata semplicemente un'evoluzione sonora, in fondo si cresce, si cambia, e dopo tanti anni in cui hanno consolidato il loro sound qualche modifica, qua e là, di quello che sarebbe venuto, si sentiva già... :-)

      Elimina