Home » , » Sottobosco lovecraftiano e dintorni

Sottobosco lovecraftiano e dintorni

By Simone Corà | martedì 2 febbraio 2010 | 08:00

Reclame orrorifica, quest’oggi, che punta il dito su una piccola casa editrice, la Gemma Lanzo Editore, specializzata in cultura cinematografica attraverso la collana saggistica Moviement e, prossimamente, intenta a esplorare la narrativa fantastica con la collana Dagon.

I primi tre numeri di Moviement sono dedicati, rispettivamente, al genio di David Lynch, Terrence Malick e Kira Muratova, e nell’attesa di un imminente quinto numero con protagonista Quentin Tarantino, ne è stato recentemente pubblicato un quarto, un volume speciale dedicato all’horror made in Italy, che spazia da Freda a Bava, da Fulci a Margheriti, passando per Dario Argento, e che contiene, come gli altri, succulente analisi di film e ricche interviste.

I volumi e sono disponibili in libreria (se non li si trova si possono tranquillamente ordinare), oppure si possono acquistare online su http://www.moviementmagazine.com/

L’avvolgo è invece il titolo del romanzo che inaugurerà la collana Dagon, e si tratta di un delirio lovecraftiano dove Evòl, commessa in un negozio di dischi, verrà trascinata in spaventosi mondi onirici che conducono a una terrificante dimensione post-apocalittica: lì, i pochi sopravvissuti sono costretti a rinunciare alla luce del giorno e devono costantemente difendersi da mostri deformi che abitano le fogne.
Tra metafisica e surrealismo, filosofia e citazionismo, teorie scientifiche e creatività, Giuseppe Fanelli bombarda con una scrittura per immagini scandita a ritmo di musica, come se Depeche Mode, The Cure e Sonic Youth facessero da sfondo all’intera vicenda.

12,50 Euro per 144 pagine, in libreria a partire da marzo.

A una prima impressione sembrano prodotti interessanti, e la curiosità è sicuramente stuzzicata, ma ne riparleremo sicuramente, e meglio, a breve.

6 commenti:

  1. Vero, stuzzica. Proposta editoriale interessante, da seguire sicuramente.

    RispondiElimina
  2. Dell'Avvolgo ho letto tanta roba promozionale ma sono un po' titubante.
    Probabilmente mi sbaglio, ma mi dà l'idea di un titolo acerbo.
    Prontissimo a rimangiarmi quanto appena scritto, ovviamente.

    RispondiElimina
  3. @Elvezio: non è strano. Mia nonna si chiama trusatanicmisantropicperversivol

    Ian

    RispondiElimina
  4. Mia nonna aveva lo stesso nome delle vostre, ma al contrario: lovisrevrepciportnasimcinatasurt !!!

    RispondiElimina