Home » , , » Caravan #2

Caravan #2

By Simone Corà | giovedì 6 agosto 2009 | 13:10

di Michele Medda (testi) e Stefano Raffaele (disegni)
2 di 12
Sergio Bonelli Editore, 2009
98 pagine
2,70 €

Non c’erano molte aspettative riguardo al proseguimento del nuovo fumetto bonelliano scritto da Michele Medda, e sebbene una discreta qualità dialogica del #1 avesse sopperito all’estrema banalità e derivazione dello spunto generale, con il #2 si può già dichiarare la morte di Caravan.

Non ho voglia e tempo di sprecare parole su questa porcata, ma la miniserie dimostra già di essere ai ferri corti, priva di idee, con un intero #2 da considerarsi come inutile filler di una storia che Medda sta annacquando senza alcun motivo.

Non c’è nessun curiosità nel seguire la vicenda del motociclista ribelle che racconta perle di saggezza che in realtà si rivelano frottole, e oh, il povero protagonista piange nel rendersi conto di essere stato preso in giro da un tizio che picchia una compagna alcolizzata e si rimpinza di ogni tipo di droga. Ma pensa un po’.

E chiaramente, non ci sono dialoghi e non ci sono personaggi, e anche il minimo accenno di curiosità visto nel #1 svanisce di fronte alla piattezza disumana di queste 100 pagine che nessuno dovrebbe avere la sfortuna di leggere.

Impresentabile.

8 commenti:

  1. Io non sono riuscito neanche a comprarlo il due dopo aver letto il primo numero... onore al tuo coraggio...

    RispondiElimina
  2. E io, accidenti a me, prenderò anche il #3, ché voglio dargli un'ultima chance o, forse, per vedere se può fare ancora peggio di così. :P

    RispondiElimina
  3. Ma.... cioè... cos'è sta cosa del blog giallo eh? Elvezio ti ha convinto che il nero faceva tanto web1.0?
    E così io torno dalle ferie e guarda te, colori chiari, template al 100% della pagina, come i veri! ;)

    Ora mi ci devo riabituare...

    E aspettiamo con ansia sto Caravan...

    ---> http://www.youtube.com/watch?v=XqK8DopXG78

    RispondiElimina
  4. Tu sicuramente non l'hai mai visto, ma questi erano più o meno i colori del mio primo blog, che visse più o meno un mese, e si parla di, boh, due anni e mezzo fa, più o meno. :-P

    Però il template al 100% era necessario, ché non ne potevo più della colonnina della minchia!

    RispondiElimina
  5. A me il n.2 è piaciuto più del primo!

    RispondiElimina
  6. Cioè, non capisco, voglio dire, ecco, a te è "piaciuto"? Cioè, "Caravan" e "piacere" non possono stare nella stessa frase. E' vietato! :P

    RispondiElimina
  7. Bisogna ammettere che come testata "bonelliana" è piuttosto originale. Romanzo corale, senza protagonisti dai mestieri e dai nomi improbabili. Bravi disegnatori, anzi oserei dire sopra la media italica (e infatti, non a caso, il disegnatore del n.2 è una "star" anche in Francia e Stati Uniti). Io lo voto sulla fiducia e non solo.

    RispondiElimina
  8. Certo, i disegni sono invitanti e piacevoli, ma non servono a nulla se non sono supportati da una struttura narrativa adeguata, cosa ancora passabile nel #1 grazie a dei buoni dialoghi, ma totalmente disastrosa nel #2.
    Alla fine il #3 non l'ho preso e credo non lo prenderò più.

    RispondiElimina